Michela Grimaldi • Autore per l'infanzia

Logo-Michela

 

Scrivo perché mi piace, molto più che parlare. Quando mi viene in mente un'idea per una storia comincio subito a scriverla, anche se non so, neanche lontanamente, come andrà a finire. Ma poco importa, perché può succedere che io cominci a scrivere una storia sull’orso bruno e improvvisamente decida, invece, di parlare delle abitudini del macaco giapponese. Quindi la fine della storia è l’ultima cosa che mi preoccupa, perché verrà da sé quando avrò messo tutti i miei pensieri, anche se alla rinfusa, nero su bianco.

 

La fase successiva è più delicata, perché io non scrivo solo per passione, ma anche per mestiere, e i miei lettori sono i bambini. Dunque, per comunicare con loro devo riordinare il tutto ed esprimermi nel modo più semplice e chiaro possibile. Come ha detto lo scrittore statunitense Raymond Carver, "Le parole sono tutto ciò che abbiamo, perciò è meglio che siano quelle giuste".

 

Perché ho scelto di scrivere per i bambini? Dopo la Scuola Interpreti, con il mio bel diploma in tasca, ho trovato lavoro presso una Casa Editrice di Roma come traduttrice di trattati di scienze mediche. Una noia indescrivibile! Dopo un interminabile anno passato a tradurre testi per i quali non provavo alcun interesse, ho deciso di cambiare lavoro e di dedicarmi all'insegnamento. Senza grosse difficoltà (una volta era così!) ho trovato lavoro presso due licei per studenti stranieri, dove ho insegnato lingua italiana per diversi anni. E' stata davvero una bella esperienza, anche perché i miei allievi erano poco più giovani di me e non è stato difficile instaurare con loro un rapporto di  complicità e di amicizia, pur nel rispetto del ruolo che ricoprivo.  

 

Questo stretto contatto con gli adolescenti e con le loro problematiche, sia scolastiche che familiari, mi ha portato alla convinzione che l'unico modo di migliorare la società in cui viviamo è quello di educare i bambini, fin da piccolissimi, al rispetto di se stessi e degli altri, all'amore per la famiglia, per la natura, alla condivisione... insomma, al vivere civile!


I bambini non nascono prepotenti, aggressivi o maleducati. Lo diventano in seguito, quasi sempre a causa della cattiva educazione ricevuta in famiglia. Certo, il mestiere di genitore non è facile, perché richiede tempo, disponibilità, pazienza e fermezza. Ma chi sceglie di diventare genitore deve sapere a cosa va incontro e cercare di svolgere questo compito nel miglior modo possibile. In ogni caso, è importante che tutti gli adulti (genitori o non) collaborino, nei limiti delle loro possibilità e capacità, ad educare gli uomini di domani, cominciando fin da quando è ancora facile e possibile comunicare con loro.


Ecco perché da tanti anni mi occupo di editoria infantile come autrice di testi (racconti, fiabe, giochi, filastrocche, ricerche scolastiche ecc.), cercando di dare a tutti i miei lavori uno sfondo educativo, sia dal punto di vista didattico che comportamentale. Finora ho collaborato con diverse Case Editrici; attualmente realizzo eBooks, libri in formato digitale che si possono scaricare da internet e leggere su qualunque dispositivo elettronico dotato dell'apposito programma di lettura. Al contrario di noi, i nostri figli sono molto più portati per la tecnologia e in un futuro non troppo lontano gli eBooks saranno il loro pane quotidiano, anche a scuola. Con grande vantaggio sia per l'economia familiare (gli eBooks hanno costi molto bassi) sia per le povere schiene di questi ragazzi, che non dovranno più curvarsi sotto il peso di zaini pieni di libri!

 

Insomma, io scrivo per i bambini perché sogno un mondo migliore. Un bambino che legge arricchisce la propria mente e sviluppa la capacità di riflettere. Se poi è molto piccolo, la lettura a voce alta da parte di un adulto costituisce un gesto d'amore che rinsalda il legame affettivo e gli regala emozioni indimenticabili. Così, forse, quel 'cucciolo' da grande sarà un uomo libero, consapevole, esente da condizionamenti. E nel mondo ci saranno più solidarietà, più rispetto e meno violenza.

Nel 2001 ho costituito, con Sergio Trama, la Master Service sas, la cui attività spazia(va) dal settore editoriale a quello pubblicitario. Ora non esiste più... 

 

quadri-a-olio-in-vendita      La vetrina dei miei quadri  Per qualsiasi domanda, informazione,...
1288
le-mie-filastroccheOgni tanto metterò una filastrocca su queste pagine. Spero che tante mamme abbiano voglia di leggerle...
1517